Tag Archives: ricotta

CROSTATINE ALLA RICOTTA DI PECORA E CILIEGE AL PROFUMO DI MENTA

Storia di una crostatina alla ricotta di capra e ciliegie profumate alla menta… nata da un incidente poco piacevole….

Prendete una domenica estiva cittadina qualsiasi, afosa e assolata, con quella voglia di gelato che ti prende inesorabilmente quando decidi di mettere il naso fuori di casa…ecco esattamente cosa è successo a me qualche settimana fa. Mi avvicino al banco scelgo i gusti del mio cono con la rigorosa attenzione della food blogger golosa che cerca di appagare le papille gustative, ma anche di provare nuovi abbinamenti.

Tra i gusti presenti ecco che mi attira subito crostata di visciole e ricotta di capra…. peccato che avrebbero dovuto avvisarmi che con più di 30 gradi sarebbe stato pericolosissimo metterlo nel mio cono…così nemmeno il tempo di assaggiarlo che uscendo dalla gelateria il patatrac!

La mia golosissima pallina non vince la battaglia con la forza di gravità e il caldo e si spalma per terra facendo contento un cagnolino che sostava lì vicino. Era buonissimo!!! Anzi ancora di più!!

Forse sarà stato un incidente catartico…. magari lo scopo era farmi sentire in colpa e lanciarmi il messaggio: “Se la dieta la iniziassi da oggi e non da lunedì?” … ci ho riflettuto un bel po’ e sono arrivata alla conclusione che la soluzione era semplice, preparare una crostata simile!… e bando alla dieta… se il dolce si allontana da te tu avvicinati al dolce (la storia della montagna calza a pennello).

In fondo non è un dolce complicato, prepari una frolla, prendi della buona ricotta di capra e sostituisci le visciole con le ciliege che sono più facilmente reperibili a Torino et voilà il gioco è fatto.

Ricotta di capra e ciliegie, un abbinamento fantastico! Rende un dolce all’apparenza normale di una bontà unica! Io ci ho aggiunto un tocco in più… la menta. Ho azzardato un po’ di foglioline fresche tritate, per aromatizzare la marmellata di ciliege.

Sarà la golosità a parlare, e potrei essere troppo di parte..ma non vi dico che gusto!

La mia di golosità è stata assolutamente ripagata del mio cono incidentato!…

mi sacrificherò nel mangiare gelati, quest’estate e bando alla dieta!  Cercherò nuovi abbinamenti e chissà che non ve ne proponga qualcun altro a breve…sperando di non dover più sacrificare  coni…

A presto

 

Print Recipe
CROSTATINE CON RICOTTA DI PECORA E CILIEGE AL PROFUMO DI MENTA
Delle fragranti crostatine ripiene di una golosa marmellata di ciliege e menta e una mousse di ricotta, ecco reinterpretata una classica crostata ricotta e visciole per una merenda fresca ideale in queste giornate calde di quasi inizio estate.
Porzioni
Per 6 crostatine
Ingredienti
Frolla di riso
  • 250 gr Farina "0" Alma verde bio
  • 100 gr zucchero semolato fine
  • 100 gr burro senza lattosio Accadì Granarolo
  • 1/2 bustina lievito per dolci Paneangeli
  • 1 cucchiaino estratto naturale di vaniglia
  • 1 pizzico Sale fino
Composta di ciliege e menta
  • 500 gr Ciliege (duroni pugliesi)
  • 4 cucchiai di zucchero di canna
  • 10 foglie di menta marocchina
Mousse alla ricotta di pecora
  • 300 gr Ricotta di pecora
  • 60 gr di zucchero a velo
  • 200 gr panna da montare Accadì Granarolo
Porzioni
Per 6 crostatine
Ingredienti
Frolla di riso
  • 250 gr Farina "0" Alma verde bio
  • 100 gr zucchero semolato fine
  • 100 gr burro senza lattosio Accadì Granarolo
  • 1/2 bustina lievito per dolci Paneangeli
  • 1 cucchiaino estratto naturale di vaniglia
  • 1 pizzico Sale fino
Composta di ciliege e menta
  • 500 gr Ciliege (duroni pugliesi)
  • 4 cucchiai di zucchero di canna
  • 10 foglie di menta marocchina
Mousse alla ricotta di pecora
  • 300 gr Ricotta di pecora
  • 60 gr di zucchero a velo
  • 200 gr panna da montare Accadì Granarolo
Istruzioni
Base di Frolla
  1. Per la preparazione della Frolla io ho usato una planetaria, ma potrete tranquillamente seguire l'intera procedura usando una frusta a mano o con un frullino elettrico. Nella ciotola della planetaria inserire la farina setacciata, lo zucchero, il sale, il burro a temperatura ambiente e la vaniglia. Azionare la planetaria utilizzando il gancio ad uncino fino a che non si sarà ottenuto un composto granuloso. Aggiungere gli albumi leggermente sbattuti con una forchetta. Quando il composto si sarà completamente staccato dalle pareti della ciotola, lavorarlo brevemente su un piano infarinato e avvolgerlo in pellicola trasparente. Far riposare in frigorifero per almeno un’ora (io l’ho preparata la sera prima e lasciata lì per tutta la notte). Una volta pronta, stendere la frolla e rivestire 6 stampi da crostatina già imburrati e infarinati o spruzzati con l'apposito spray. Bucherellate la pasta con una forchetta. Coprire le crostatine con un rettangolo di carta forno di misura e riempirle di fagioli secchi o pesi di ceramica appositi per la cottura in bianco. Cuocere in forno caldo a 160°C per circa 15 minuti. Togliere la carta forno e rimettere le crostatine dentro per altri pochi minuti. Far raffreddare su una gratella e sformarle solo a completo raffreddamento.
Composta di ciliege e menta
  1. Lavare e pulire le ciliegie eliminando i noccioli, tenendone qualcuna da parte per la decorazione finale. Metterle in un pentolino antiaderente con lo zucchero di canna e le foglie di menta intere. Far cuocere fino a che i frutti non si saranno rotti tutti. Eliminare le foglie di menta, se si preferisce si può passare con un frullatore ad immersione e filtrare con un setaccio in modo da eliminare le bucce. Far raffreddare. Quella che avanzerà potrà essere inserita in un vasetto e si conserverà qualche giorno in frigo.
Mousse di ricotta
  1. Lavorare con una forchetta la ricotta di pecora con metà dello zucchero a velo. A parte montare la panna con il restante zucchero a velo e incorporarla alla ricotta mescolando delicatamente dall’alto al basso per non smontarla.
Montaggio e decorazione
  1. Distribuire uno o due cucchiai di composta nei gusci di frolla. Con un sac-a-poche con bocchetta liscia e larga, distribuire in modo uniforme la mousse sulla composta in modo da coprire tutta la superficie. Decorare ogni crostatina con una ciliegia Decorare con una ciliegia intera per ogni crostatina con una fogliolina di menta.

CHEESECAKE ALLE MORE E FIORI DI MONTAGNA

Questa cheesecake che vi propongo oggi è una vera e propria torta improvvisata. Si una di quelle torte che non avevi programmato, ma che nasce da quello che si ha in casa con l’aggiunta di poco altro e complice un invito a cena potrebbe diventare una vera chicca…

Solitamente in questi momenti si punta su un cavallo di battaglia, qualcosa di stra-testato e collaudato per non fare figuracce, ma io ci metto sempre del mio a complicare le cose e qualche variante l’apporto sempre. Si potrebbe dire che ami il rischio!

In fondo è un po’ strano pensare ad una cheesecake come a un dolce improvvisato dell’ultimo minuto e fino a poco tempo fa non avrei mai detto di poter considerare una cheesecake come una torta “improvvisata”. Non era nemmeno un dolce che amavo, il suo gusto “formaggioso” non mi convinceva granchè e la trovavo un po’ laboriosa da preparare, visto l’impiego della gelatina e il necessario periodo per farla rassodare.

Ma quasi fosse una congiura, mi è stato spesso richiesta dal parterre d’assaggio e fanne una, fanne due, fanne molte ho trovato il giusto equilibrio ed è nato un amore! Prima bilanciando il gusto, rendendola molto più appetibile alle mie papille gustative, mescolando formaggi più delicati del classico philadelfia e velocizzando i passaggi da seguire per il montaggio.

Risultato? E’ diventata uno dei dolci che prediligo preparare e che a quanto pare riesce anche bene, a detta delle mie cavie assaggiatrici, tanto dal diventare pure una torta improvvisata da invito a cena del quasi ultimo momento.

Naturalmente un paio di ore di tempo bisogna comunque metterle in conto perchè si solidifichi per bene, ma tutto sommato non è un dolce così difficile da preparare e soprattutto vi ripagherà con il suo gusto fresco e leggero. Perfetta per un ottimo dopo cena!

Per questa cheesecake avevo dei biscotti frollini che giravano per casa di diverso tipo, un mezzo panetto di burro in frigo e della ricotta fresca  e giusto qualche giorno prima avevo comprato un vasetto di marmellata di more. E’ bastato comprare dal fruttivendolo sotto l’ufficio, in pausa pranzo, delle more fresche, uno yogurt e la panna montata, et voilà ecco pronto un dolce goloso e molto primaverile.

Poteva andare bene così, bastava decorare con un po’ di more fresche e della granella di pistacchio, avanzata dai cupcake arlecchino di qualche tempo fa ed eravamo a posto, il dolce per la cena era pronto.

Poi mi cade l’occhio su un pacchettino di fiori misti per dolci acquistato qualche mese fa in alto Adige. Dopo mesi in cui mi sono chiesta tante volte come impiegarli al meglio, ecco che dal nulla, la voglia di colorare la mia cheesecake, mi fa prendere il pacchettino e spargerci sopra un po’ di fiori.

Il risultato? Strabiliante come la menta e la verbena abbiano esaltato il gusto delle more!

Se vi capitasse di andare in Alto Adige, andate a visitare i Giardini aromatici WIPPTAL KRAUTERGARTEN in Alta Val D’Isarco. In estate organizzano passeggiate guidate sulle erbe selvatiche e visite nei dintorni dove crescono i loro fiori. I loro prodotti sono formidabili e spaziano dai fiori edibili per cucinare agli zuccheri aromatici, passando per  le tisane e gli infusi e prodotti di bellezza. Dalle loro erbe si sprigionano dei profumi fantastici, che mi hanno fatta innamorare!  Prossimamente vi presenterò altri dei loro fantastici prodotti.

Ora vi lascio alle vostre cheesecake improvvisate, io credo che andrò a prepararne un’altra.

A presto!

Print Recipe
CHEESECAKE ALLE MORE E FIORI DI MONTAGNA
Porzioni
4 persone
Ingredienti
  • 250 gr frollini integrali
  • 80 gr burro senza lattosio
  • 300 gr ricotta di mucca
  • 125 gr yogurt bianco
  • 200 ml panna da montare
  • 1 cucchiaino estratto naturale di vaniglia
  • 300 gr marmellata di more
  • 300 gr more fresche
  • 14 gr gelatina in fogli
  • qb fiori edibili (menta e verbena)
  • qb granella di pistacchio
  • 100 gr zucchero semolato fine
  • 50 ml latte
  • 4 cucchiai zucchero di canna
Porzioni
4 persone
Ingredienti
  • 250 gr frollini integrali
  • 80 gr burro senza lattosio
  • 300 gr ricotta di mucca
  • 125 gr yogurt bianco
  • 200 ml panna da montare
  • 1 cucchiaino estratto naturale di vaniglia
  • 300 gr marmellata di more
  • 300 gr more fresche
  • 14 gr gelatina in fogli
  • qb fiori edibili (menta e verbena)
  • qb granella di pistacchio
  • 100 gr zucchero semolato fine
  • 50 ml latte
  • 4 cucchiai zucchero di canna
Istruzioni
  1. Sciogliere a bagnomaria il burro e nel frattempo sbriciolare finemente i biscotti. Amalgamare i biscotti con il burro. Foderare un cerchio da pasticceria di circa 22 cm di diametro con carta forno, e ricoprire con il composto di biscotti e burro, stendendolo bene. Mettere in congelatore per almeno mezz'ora, in modo che si indurisca bene.
  2. In una ciotola con acqua fredda, far reidratare 10gr di gelatina. Scaldare il latte fino a che non prenda bollore e scioglierci la gelatina ben strizzata. Lavorare la ricotta con una forchetta e lo zucchero in modo da amalgamarli bene e ottenere una crema. Aggiungere lo yogurt e mescolare bene in modo da non avere grumi. Aggiungere il latte intiepidito e la vaniglia. A parte montare la panna montata e incorporarla alla crema mescolando delicatamente dall'alto al basso fino ad ottenere una crema liscia.
  3. Prendere la base, posizionarla su un piatto all'interno di un cerchio foderato di acetato. Spalmare sulla base un velo di marmellata di more, coprire con metà della crema. Versare, facendo attenzione non vada sui bordi, /5 cucchiai di marmellata di more. coprire con la restante crema, livellandola bene. Mettere in frigorifero almeno un paio di ore a rassodare.
  4. Cuocere in un pentolino antiaderente le more lavate con un po' di zucchero di canna, per qualche minuto. Passarle con un frullatore ad immersione e filtrarle attraverso un colino a maglie strette. Ammollare nell'acqua la gelatina rimanente. Scaldare la purea di more aggiungendo 3 cucchiai di marmellata e un goccio d'acqua per rendere la salsa meno densa. Spegnere e far sciogliere la gelatina bene strizzata. Far intiepidire.
  5. Sformare la cheesecake, togliendo delicatamente sia il cerchio che il foglio di acetato. Versare sulla superficie la salsa alle more e decorare con fiori freschi di menta e verbena e granella di pistacchio.