Tag Archives: FABBRI

TARTE ALBICOCCHE E MANDORLE

Tempo d’estate, che porta con sè la voglia di uscire, di mangiare un gelato, di fare grigliate all’aperto o scampagnate in attesa delle vacanze vere .

La mia estate quest’anno è iniziata proprio così! Con una bella grigliata in campagna in compagnia di amici e tanti bimbi allegri. Per la carne ed il fuoco, mi piace rispettare la tradizione e l’asciare l’onore agli uominiu, non perchè creda nel connubio uomo – fuoco- carne, ma per quanto mi piaccia mangiare una bella costina e sentire l’odore delle alette di pollo che sfrigolano sulla griglia, mi piace un po’ meno sciogliermi al calore del fuoco e preferisco di gran lunga aiutare con la tavola e aspettare all’ombra di un pergolato … salvandomi sempre perchè capita che io sia l’addetta ai dolci (menomale!).

Una bella compagnia, dell’ottima carne, le bruschette ad accompagnare si può mica evitare di concludere tutto senza  dolci adatti vero?

La mia scelta è ricaduta su una torta fresca come questa (che vi ho già proposto qualche anno fa) e un classica tortas da scampagnata o grigliata. Già cosa c’è di più adatto di una crostata quando ci si ritrova in un giardino di campagna con amici?

Sarà che da ragazzina ho passato tante estati in campagna crescendo tra grigliate e pranzi conviviali all’aperto con amici, e alla fine non mancavano fantastiche crostate o torte da forno rustiche di cui sento ancora il profumo!

Così ispirandomi alla ricetta trovata su www.zeromiette.com ho preparato la mia Tarte alle albicocche e mandorle.

Sapete che sono riuscita a malapena ad assaggiarla? A quanto pare era molto buona..vi consiglio di provarla!

A presto!

INGREDIENTI:

Frolla

120 gr di Burro,
80 gr di zucchero di canna,
1 cucchiaino di aroma alla vaniglia,
25 gr di farina di mandorle,
1 pizzico di sale,
1 uovo,
200 gr di farina 0,
1/2 bustina di lievito,

Crema di mandorle

200gr di burro
125gr di zucchero di canna,
200gr di farina di mandorle,
2 uova grandi,
2 cucchiaini di aroma alla vaniglia,
1 goccio di rhum ambrato (in alternativa un goccio di succo di albicocca o latte),

Decorazione e farcitura

500gr di albicocche mature,
mandorle in scagliette,
gelatina di albicocche o marmellata di albicocche,

Tostare in una padella le mandorle sgusciate. Farle raffreddare poi metterle nel bicchiere del tritatutto e renderle farina.
Preparare prima la frolla: In una ciotola capiente con un frullino elettrico (o la planetaria) amalgamare e ammorbidire burro e zucchero. aggiungere la vaniglia, l’uovo e il sale (uno per volta). Incorporare la farina di mandorle, il lievito e da ultima (tutta insieme) la farina. Lavorare velocemente con le mani e continuare su un piano di lavoro in modo da avere una palla omogenea.
Avvolgere la frolla in pellicola trasparente e mettere a riposare in frigorifero per almeno un’ora.
Montare il burro e lo zucchero e aggiungere l’uovo e la farina di mandorle. aggiungere la vaniglia e il rhum (o il latte o il succo).
Rivestire una teglia da crostata precedentemente imburrata e infarinata sul fondo e sui bordi. Stendere la frolla con il matterello e stenderla sulla teglia. Bucherellare il fondo con una forchetta. Stendere un velo di marmellata di albicocche (se troppo densa farla scaldare un po’ in un pentolino antiaderente prima) e coprire con la crema di mandorle.
Distribuire sulla Tarte le albicocche fresche tagliate a metà con il taglio vero l’alto.
cuocere in forno caldo a circa 160/170°C per circa 25/30 minuti. La Tarte sarà pronta quando sia i bordi che la superficie saranno dorati.
Quando fredda sformarla (ideale uno stampo con il fondo amovibile), spennellarla con gelatina di albicocche (io uso la gelatina di albicocche ZUEGG) o spruzzare della gelatina spray (gelatina spray FABBRI) e cospargere di scagliette di mandorle.

CON SILIKOMART E FABBRI ARRIVANO I GHIACCIOLI!

Non so voi ma per me i ghiaccioli sono un o dei simboli della stagione estiva, anzi il simbolo per antonomasia! Quest anno sembra che l’estate vera e propria non voglia arrivare! Il sole (almeno qui a Torino) fa capolino ogni tanto e invece la pioggia la fa da padrone.. una tristezza!! Se poi penso che non farò nemmeno un viaggetto mi mette ancora più tristezza! Ma poi suona il corriere con un bel pacco e cosa ci trovo? Delle formine per ghiaccioli carinissime della Silikomart e lo sciroppo Fabbri di accompagnamento! Bè mi è tornato subito il buonumore e nel giro di pochi minuti ecco che miscelando sciroppo e acqua via in congelatore!

Non sto a lasciarvi la ricetta come al solito ma mi limiterò a darvi qualche consiglio:

* In un bicchiere miscelate sciroppo e acqua, assaggiando con un cucchiaino tastandone il gusto (non spaventatevi se è molto dolce, ghiacciando si attenuerà molto l’acqua e se lesinate di sciroppo avrete  ghiaccioli meno succosi).

* Preparate due sciroppi diversi (io ad esempio ho sperimentato amarena e orzata) e versate prima un po’ di uno nello stampino e mettete a solidificare ricordandovi di inserire il bastoncino. Una volta pronto versate il secondo sciroppo..ecco dei ghiaccioli bigusto e bicolore…

Bè non siete ancora in cucina a preparare i vostri ghiaccioli? Io vi lascio vado a prenderne uno e ad assaporare quel poco di sole che oggi ha deciso di farmi visita…

A presto…