Tag Archives: ANTIPASTI

BARCHETTE ALLA SALVIA CON MOUSSE DI PARMA

Sguardo dolce …sapore salato… siamo quasi alla fine del contest, manca poco avete tempo entro il 10 maggio per inviarmi le vostre ricette e sbizzarrirvi con stuzzicanti mignon salati che ingannino lo sguardo ma delizino i palati che non rimarranno delusi non sentire un gusto dolce ma piacevolmente salato. 

Mi sono detta però che sarebbe stato un peccato non farvi compagnia e non cimentarmi anch’io, così sono nate queste barchette che sebbene a vedersi sembrino tartellette con una mousse fruttata e una coulisse al cioccolato…sono invece frolle salate alla salvia con mousse al crudo di Parma (l’ho trovata qui  e mi ha ispirata)e riduzione e glassa di aceto balsamico.. così ho avuto l’occasione di provare il fantastico burro aromatizzato  alla salvia di Cascina San Cassiano.. gradito sponsor del contest. Ogni tanto uno strappo alla regola milk free la faccio anch’io!

E ricordatevi Sguardo Dolce… sapore salato! Aspetto le vostre ricette…coraggio il 10 maggio arriva presto!



INGREDIENTI:

Frolla salata


Salvia tritata

500 g farina
150 ml panna vegetale da cucina
120gr di margarina vegetale 
1 burro gourmet alla salvia di Cascina San Cassiano
2 tuorli
1 cucchiaino scorza di limone
1 bustina di lievito in polvere per torte salate
2 cucchiaini di sale
Mousse di Parma

100 gr. di prosciutto di Parma
100 gr. di burro
150 gr. di panna da cucina
1 bicchierino di vino bianco secco

Per i biscottini:  Frullare la salvia con un po’ di farina per renderlo più fine.
Ammorbidire la margarina con  la forchetta, aggiungere il burro gourmet alla salvia, la scorza grattugiata di limone, i tuorli la panna vegetale e un pizzico di sale. Aggiungere il lievito e la farina a cui andrà aggiunto la salvia tritata e impastare bene. Far riposare in frigorifero per un ora. Forderare delle formine da barchette con la frolla e bucherellare le basi con una forchetta e riempirle di fagioli secchi.  Intanto accendere il forno a 180° e quando sarà in temperatura cuocere le barchette per circa 20 minuti.
Preparare la mousse di Parma: frullate il prosciutto crudo con il burro ammorbidito, la panna ed il vino bianco. Trasferire la mousse in una ciotola e porla in frigorifero almeno un’oretta. 
Con un sac-a-poche riempire le barchette con la mousse, sbriciolarci sopra delle noci e decorare con glassa di aceto balsamico.

GIRELLE AL BURRO AROMATIZZATO E TACCHINO

E dopo tanto dolce…ecco qui un antipastino veloce veloce che andrà via in modo ancora più veloce…. 
 INGREDIENTI:
150gr di burro chiarificato
sale
prezzemolo tritato qb
erba cipollina qb
2hg di tacchino arrosto a fette
1 confezione di pane bianco per tramezzini
Lavorare il burro chiarificato lasciato a temperatura ambiente per almeno mezz’ora con il prezzemolo tritato, l’erba cipollina tritata, e un pizzico di sale fino ad avere una crema.
farcire ogni strisica di pane per tramezzini lasciandola intera e mettere sopra delle fettine di tacchino arrosto. Arrotolare stretto il pancarrè facendo però attenzione a non romperlo e chiuderlo con degli stuzzicadenti.
Mettere in frigo a riposare per almeno due orette. Prima di servire tagliare i rotoli di pane in tante girelle non troppo sottili e disporle su un vassoio da portata.

SUSHI DI MORTADELLA FETA E PISTACCHI

Questi rotolini assomigliano davvero a dei sushi giapponesi e me ne sono letteralmente innamorata quando li ho visti su Sale&Pepe di settembre 2010..la ricetta originale prevedeva la crescenza ma considerando che contiene tantissimo lattosio non potevo utilizzarla e così ho pensato di sostituirla con la feta che è notoriamente un formaggio di capra e che per la mia intolleranza è più consono..poi tra l’altro io l’adoro…

bè il risultato non mi ha delusa anzi..e la riduzione d’accompagnamento è davvero il tocco in più che rende questi rotolini davvero particolari.

INGREDIENTI:

4 fette di mortadella spesse 1,5mm,
180gr di feta,
50gr di pistacchi sgusciati,
pepe bianco qb,
riduzione di aceto e miele:
50ml di aceto balsamico,

50gr di miele millefiori o d’acacia,

Preparare innanzitutto la riduzione: Mettere il miele e l’aceto in un pentolino, portarli a ebollizione e cuocerli per 15 minuti. Trasferire la riduzione in una ciotola. 
Scottare i pistacchi in acqua bollente, sbucciarli e tritarli.
 Mettere la feta in una ciotola, condirla con il pepe, lavorarla con una forchetta fino a renderla soffice, poi metterla in frigo perché riprenda consistenza.
 Dalla parte centrale di ogni fetta di mortadella ritagliare 3 strisce larghe 3 cm. 
Versare su un tagliere 3/4 di pistacchi tritati, stendervi sopra il formaggio e arrotolarlo in modo che i pistacchi aderiscano bene dandogli consistenza e una forma a cilindro.
 Tagliare dal cilindro un pezzo di circa 3cm e sistemarlo all’inizio di una striscia di mortadella e arrotolarla sul formaggio, formando una specie di sushi. Formare altri 11 rotolini nello stesso modo. 
Disporre la riduzione preparata su un piatto da portata e posizionare i rotolini. Spolverizzare con i pistacchi rimasti e condire con la riduzione se ne è avanzata.

MANCANO SOLO POCHI GIORNI ALLA SCADENZA DEL BLOG CANDY! AFFRETTATEVI SE ANCORA NON MI AVETE INVIATO LE VOSTRE RICETTE!!!!


BISCOTTI SALATI AL CUMINO CON PATE’ DI TROTA

Questo Natale mi sono dedicata non solo al dolce ma anche agli antipasti…altre pietanz ein cui mi piace cimentarmi e da da buona piemontese direi non possono mai mancare sulla mia tavola superando talvolta anche l’importanza delle altre pietanze…. per i biscotti salati mi sono affidata alla ricetta postata da Una ricetta al giorno di Bears modificando un po’ dosi e ingredienti.

INGREDIENTI:
biscottini salati
2 cucchiai di semi di cumino

500 g farina
150 ml panna vegetale Gran Cucina
200 g di margarina Vallè
2 tuorli
1 cucchiaino scorza di limone
1 bustina di lievito Pizzaiolo della Pane Angeli per torte salate
2 cucchiaini di sale
patè di trota
2 cucchiai di vodka
150ml di panna montata vegetale ulalà
prezzemolo tritato
200gr di trota affumicata
sale
pepe bianco
succo di limone
Per i biscottini:  Frullare il cumino con un po’ di farina per renderlo più fine.
Ammorbidire la margarina con  la forchetta, aggiungere la scorza grattugiata di limone, i tuorli la panna vegetale e un pizzico di sale. Aggiungere il lievito e la farina a cui andrà aggiunto il cumino tritato e impastare bene. Far riposare in frigorifero per un ora.Tagliare l’impasto in quadratini e farli riposare in frigo. Intanto accendere il forno a 180° e quando sarà in temperatura cuocere i quadrotti per circa 20 minuti.
(Io li ho preparati qualche giorno prima e li ho congelati crudi una volta formati i quadrotti, poi li ho cotti direttamente da surgelati e così sono rimasti belli fragranti)
Per il patè di trota: Frullare la trota salmonata affumicata con 2 cucchiai di vodka,la  scorza di limone grattugiata, una macinata di pepe bianco e prezzemolo; unire la panna montata, il sale e il succo di limone (ne basterà poco quel tanto dal ogliere il dolce alla panna) e metter ein frigo fino al momento di servire, ho poi guarnito con striscette di trota affumicata lasciata a parte e una fettina di limone….chi l’ha mangiato ci ha messo un po’ a capire che la trota affumicata di decorazione era da mangiare e scavava tutto intorno per non rovinare la composizione…

CROSTINI CON CODE DI GAMBERO E PANCETTA

Dopo alcuni dolci…che se non si è capito sono la mia passione….ecco un’altra mia passione…gli antipasti…infatti in un pranzo salterei volentieri il primo e mi abbufferei di queste cosine sfiziose…in fondo se fosse diverso che piemontese sarei? (in effetti sono più Torinese che piemontese…vabbè)
Domenica la sorellina detta sore ha fatto il compleanno e come da tradizione in famiglia ha scelto il suo menù…a me è stato richiesto espressamente di  fare l’arrosto alle mele (non ho scattato foto purtroppo alla prossima occasione rimedierò e posterò pure la ricetta), la crostata ai lamponi che trovate QUI e appunto questi crostini di cui va matta e che sono semplici da fare…
Eccoli qui in due versioni:

La prima per tutti quelle persone che (fortunate loro) possono mangiare tutto….

e la seconda gluten&milk free:

Ed ecco la ricetta come la eseguo io…su Cucina con me l’originale….

INGREDIENTI:

30 code di gambero congelate,
15.fettine sottili di pancetta,
pan carrè a fette,
50gr di burro salato,
prezzemolo o erba cipollina fresca o aneto (in questo caso ho usato prezzemolo),
vino bianco,
sale,
pepe,

Scongelare, sgusciare e togliere il filo nero ai gamberi (è il passaggio che destesto di più..).
Lavorare il burro a crema aggiungendo le erbe (io ho messo appunto il prezzemolo fresco tritato bene).
Far tostare il pancarrè tagliato come si preferisce (io ho usato una forma a fiore per biscotti) e spennellarlo generosamente con il burro.
Avvolgere ogni coda di gambero bene in mezza fettina di pancetta e metterle su una pirofila unta con un po’ di burro.
Bagnare con un po’ di vino bianco salere e pepare leggermente e cuocere in forno caldo a 230° per circa 10 minuti (il mio forno richiede più tempo rispetto ai 5 minuti previsti dalla ricetta originale). Una volta pronti mettere ogni coda di gambero su un crostino. Scaldare leggermente prima di servire perchè sono ottimi da tiepidi.

Per la versione gluten&milk free ho semplicemente sostituito il burro con margarina bio che ho leggermente salato e il pancarrè con gallette di riso…data la dimensione ci starebbero bemne anche 2 gamberetti anzichè uno…ma a me erano avanzati quelli… 🙂